Citazioni, Aforismi e Frasi celebri

Per Aspera Ad Astra

Testi di Emanuele Conte tratti dal programma radiofonico “Per Aspera Ad Astra – Non tutti viaggiano comodi

Emanuele Conte - Per Aspera Ad Astra

Ci sono dei segnali inequivocabili che ci fanno capire che il bello e il talento durano per sempre.


Sollevarsi per guardare dall’alto il percorso, così diventa più facile superare gli ostacoli; perché osservandoli da sopra o da più lontano, si inquadrano meglio le loro misure.


Ci sono delle vite che devono correre più veloci delle altre… da subito!
Partono con lo scatto istintivo di chi non ha un motivo per non voler vivere, e anche se non gli è concesso di soffermarsi tra i colorati giochi dei bambini o il tepore di un nido riscaldato da qualcuno che tiene a loro, non ne sentono la mancanza, se non più avanti con l’età.
Con un improvviso salto superano la gioventù, perché il biglietto per partecipare a quella festa, si riceve solo se è regalato; corrono veloci su terreni sconosciuti e non c’è il tempo di maturare per scegliere una direzione; ed è allora che le strade diventano impervie e le uniche indicazioni sono solo la speranza, i sogni e la rabbia…che non muore mai quando diventa parte di certe vite.


Le stelle, innumerevoli e sconosciute destinazioni verso le quali inviamo pensieri, desideri e confessioni.
Le stelle, il mondo vecchio che sta dopo le nuvole, sempre benvenuto… passata ogni tempesta, quando c’è il bisogno di notti semplici e giorni limpidi, per vivere, ricordare e andare avanti.


Il viaggio verso l’avverarsi delle aspirazioni e dei sogni, non è sempre privo di pericoli, ed è allora che i ricordi iniziano a far risuonare nella mente i consigli di persone care, che anche se lontane nello spazio e nel tempo, tornano alla mente come parole pregiate di odi imparate e mai dimenticate.


Guardare le stelle aiuta a sorvolare le difficoltà, perché ci si rende conto che è l’immenso che ci avvolge, e tutto il resto sembra più piccolo, almeno per pochi istanti.


Ci sono persone nate per viaggiare in due e per quanto sia lungo, breve o difficile il viaggio, loro le stelle le hanno già raggiunte; solo per il fatto che percorrono il tragitto insieme.


Molte volte il percorso più lungo e insidioso da percorrere è quello fra le persone, non è uno spazio immenso, ma è immensa la fatica se non si tenta di capire gli altri.


Ci sono persone che si sentono sole per carattere o per esperienze vissute, una solitudine che entra nelle ossa, come i reumatismi.
Certi viaggi iniziano pensando di essersi persi e credi che a nessuno interessi venirti a cercare.


Correndo immersi nel buio, prima di vedere il giorno si compiono viaggi durante i quali nulla è dato per sicuro e sbagliare direzione è più facile che tenersi sul percorso giusto. Ma la notte inevitabilmente finisce e quando inizi a vedere l’alba della stella che stai cercando, è allora che riprendi il fiato. Cerchi di aumentare il passo e come un maratoneta, mosso dall’entusiasmo, affronti l’ultimo miglio raccogliendo tutte le energie e la concentrazione che ti restano per aumentare la decisione del passo.


Certe volte, per caso, o perché il viaggio propone incontri imprevedibili, credi che la compagnia sia quella giusta e invece non ti accorgi che ti stai alzando dalla poltrona per ballare un lento con il diavolo.


Quante volte la strada per raggiungere le stelle o gli obiettivi è piena di asperità e insidie, ma non importa, perché se hai tracciato una rotta sei già sulla loro scia.


Ascolta l’intero Radio Show su Wolfytunes.it